Come scegliere una muta da triathlon?

Come vi ho già detto, il 7 settembre parteciperò al mio primo triathlon, il triathlon Locarno. Per questo sto iniziando ad informarmi sull’acquisto dell’attrezzatura giusta in vista della categoria che andrò ad affrontare.

Per partecipare alle gare di triathlon è spesso necessario (o consigliabile) l’uso di una muta. Il regolamento federale, infatti, definisce le temperature dell’acqua alle quali l’uso della muta è obbligatoria, consentita o vietata. E’ pertanto importante averne sempre una a portata di mano il giorno della gara.

La scelta della muta da triathlon è una delle  maggiori “sfide” per un triathleta, specialmente se principiante come me. Innanzitutto è importante sapete che la muta da triathlon è diversa da quella che si usa per le immersioni o per il windsurf: è molto elastica ed aderente, ed esternamente è liscia.

Come scegliere la muta giusta

Quando scegli la tua muta, considera che deve adattarsi perfettamente al corpo. E’ importante infatti scegliere la giusta taglia in base ad altezza, peso, costituzione.

Inoltre, la muta deve consentire tutti i movimenti di spalle e braccia durante il nuoto, ma allo stesso tempo non deve creare un senso di costrizione quando tutte le cerniere sono chiuse, né dovrebbe creare difficoltà a respirare.

Io ho scelto la Racer 2.0 di Aquasphere e devo dire che dopo alcuni test sono estremamente soddisfatta.

Non ancora indossata, ciò che mi ha colpito è stata sicuramente l’elevata elasticità e la tecnicità del materiale.

Dopo un test in acqua ho potuto notare che il Pannello Interno Aqua Drive ottimizza la galleggiabilità riducendo l’attrito in acqua. In questo modo lo scorso fine settimana mi sono trovata molto bene durante un allenamento in un lago alpino, anche perchè la Tecnologia Thermo-Guard all’altezza del petto è riuscita a trattenere il calore corporeo.

Ho deciso per una muta a manica lunga, in quanto la mia frazione di nuoto avverrà in acque libere.

Conclusioni

Il consiglio che do io è quello di non avere fretta ad acquistarla, in quanto una scelta sbagliata potrebbe influire sulle prestazioni in gare. Cerca di provarne di diverse in negozio e capire come ti senti.

Solo dopo averne provate di diverse ed aver capito come ti senti e cosa ti serve, potrai acquistare la muta che meglio risponde alle tue esigenze e che è più adatta alla distanza che devi affrontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *